FOOD MARKETS – Nuova serie

LA SERIE

Andare al mercato è un’esperienza sensoriale imperdibile: mentre scegliamo cosa comprare, sperimentiamo colori, profumi e sapori di un’intera regione. Food Markets, nella sua seconda stagione, continua a raccontare le storie che si nascondono dietro ogni prodotto messo sui banchi, e ci porta a scoprire I luoghi meravigliosi da cui arrivano.

Come si fa lo champagne di betulla? Qual è il segreto per una perfetta Ribollita? E perché il formaggio Paski Sir è prodotto solo su quella piccolissima isola in Croazia?

FIRENZE, RIGA, ZAGABRIA, FRIBURGO e TOLOSA saranno le protagoniste della nostra seconda stagione. Dal Mar Adriatico ai Pirenei, dalle colline fiorentine ai confini con la Russia, scopriremo angoli d’Europa affascinanti che faranno da cornice alle storie di persone che, ogni giorno, custodiscono e rinnovano la tradizione enogastronomica europea.

FIRENZE

La capitale del Rinascimento rivela le sue radici contadine quando si parla di cibo. A tavola non c’è un sapore in cui non si possa scoprire una storia speciale: la schiacciata era un modo di riciclare gli avanzi di pasta per il pane, la ribollita è la zuppa che doveva durare una settimana e il lampredotto era lo scarto dei macellai, reso delizioso con un brodo di verdure e un panino croccante. Questa tradizione si rinnova ogni giorno al Mercato Centrale di Firenze. Dalle colline di Fiesole al borgo di Certaldo, fino alla Riserva Naturale di San Marcello – scopriremo il paesaggio toscano lasciandoci guidare dalla Gola!

TOLOSA

Una Francia insolita, al confine con la Spagna, con un patrimonio enogastronomico incomparabile: Tolosa conserva tutti i suoi tesori al Mercato Victor Hugo. I tartufi neri del Quercy, i fagioli bianchi di Tarbes e il vino del Fronton, fino al supremo formaggio di Rocamadour – ogni angolo dei Midi-Pyréneés nasconde un sapore speciale, che impareremo a preparare al meglio grazie allo chef Michel Sarràn e ai consigli dei venditori. Riusciremo a visitare le segrete cantine per invecchiare il formaggio a soli 30 metri dal mercato? E come fanno Amèlie e Myléne, che hanno appena 20 anni, a gestire la pescheria più apprezzata della città?

ZAGABRIA

Ultimo Paese ad entrare nell’Unione Europea, la Croazia è una terra giovane e vivace e Zagabria è il suo cuore pulsante – ponte fra Est e Ovest del Vecchio Continente. Il modo migliore per scoprirne ogni segreto, o assaggiarla in un boccone, è una visita al Dolac, il mercato centrale. Qui le Kumice, le donne che da decenni vendono in questa piazza i prodotti dei loro giardini, ci mostreranno come sono cambiate le cose negli ultimi tempi; saremo sorpresi dalle tecnologie usate nei caseifici dell’isola di Pag, famosa per le sue coste meravigliose; andremo a pesca di notte nell’Adriatico e torneremo in città per colazione, dove Gjoni ci preparerà il miglior Burek di tutti i Balcani!

RIGA

La Lettonia è un piccolo Paese baltico, ma il Centraltirgus di Riga è il più grande mercato coperto d’Europa – nonostante ciò fatica a ospitare in un posto solo tutte le insolite prelibatezze di queste Regioni. Sapevi che dalla canapa si può fare il burro, e dalle betulle, lo champagne? A Riga non servono i piatti per gustare una cena speciale e quando il sole tramonta, allora comincia la vita vera. Sulle tracce delle sue esotiche specialità culinarie scopriremo come Riga, la città con il più alto numero al mondo di edifici Art-Nuveau, sta rilanciando la sua eredità post-sovietica nel nuovo millennio.

FRIBURGO

Friburgo, la città più “verde” d’Europa, è felice di accoglierti al Münstermarkt – l’incantevole mercato di strada che si snoda intorno alla sua maestosa cattedrale. In questa città tutti sanno bene che “siamo quello che mangiamo” e perciò dietro alle bancarelle troviamo i coltivatori più rispettati del mondo. La Foresta Nera fornisce i prodotti della tradizione, come le trote di fiume, le bacche e il prosciutto affumicato più venduto e apprezzato d’Europa, mentre il Kaiserstuhl, la Toscana tedesca, ci sorprenderà con la raffinatezza dei suoi vini. E poi, come perdersi la storia di Stephan, che dopo aver quasi dato fuoco alla cucina di sua madre, oggi sforna i cheesecake più apprezzati della Germania!