COFFEE, PLEASE

Il caffè. Tutti lo conosciamo. Abitudine quotidiana per milioni di persone, ne vengono consumate oltre 400 miliardi di tazze all’anno. Ma il caffè è la pianta, il seme verde, il frutto, la bevanda, il luogo in cui la si beve. Oggi, il caffè è il prodotto maggiormente commerciato al mondo, dopo olio e acciaio! Eppure sono in pochi a conoscere davvero questa bevanda…Incontreremo il cacciatore di caffè, il ricercatore, il commerciante e l’ambasciatore di uno dei miglori caffè al mondo. Ci accompagneranno in un mondo inaspettato e affascinante.

“What else?”, la frase simbolo lanciata da George Clooney, l’icona di una nuova comunità, ha fatto il giro del mondo, proprio come le piccole capsule colorate. Ma chi avrebbe detto che la storia comincia nelle selvagge foreste africane, dove il caffè è coltivato in Etiopia fin dal settimo secolo!

Arriviamo ai giorni nostri, per conoscere da vicino i produttori di caffè le cui vite sono influenzate dai prezzi fissati dai grossisti a Chicago e Londra. Senza dubbio nessun’altra bevanda è stata in grado di adattarsi a tante tradizioni. In Italia si consuma in tazzine, e il suo gusto intenso e cremoso si assapora in pochi attimi al bancone di un bar. In Turchia, Grecia, Brasile e Africa si beve durante il rituale di benvenuto e va sorseggiato lentamente e senza sosta. E nel Nuovo Mondo il caffè è stato riproposto dal grande marchio americano che attualmente ha oltre 16.000 punti vendita in 40 Paesi. Dando vita a nuove abitudini, ha creato un nuovo, diverso vocabulario anglo-italiano, trasformando il caffè in una specie di religione.

Un film in linea con il suo soggetto: buono, forte e caldo…

Italia-Francia / 2010 / 52 min.
Regia: Stefano Tealdi
Produzione: STEFILM e ARTLINE FILMS

In associazione con: FRANCE TELEVISIONS / PLANETE / RTBF/ TV5MONDE / YLE / DBS Satellite

Con il supporto di: Piemonte Doc Film Fund, Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia e Friuli Venezia Giulia Film Commission, Centre national du cinéma et de l’image animée.