My Home, in Libya vince il 18° gLocal Film Festival

Il film della regista Martina Melilli vince il Premio Torèt – Alberto Signetto per il Miglior Documentario al 18° gLocal Film Festival di Torino. La giuria composta da Eugenio Allegri, Daniela Persico e Daniele Segre assegna il premio con la seguente motivazione: “Grazie a uno sguardo delicato e intuitivo attraverso cui il presente richiama la Storia del nostro Paese, il film affronta un rimosso storico utilizzando un linguaggio cinematografico innovativo, che unisce nuovi media, arte contemporanea e padronanza estetica. Una densità emotiva in crescendo che produce una presa di consapevolezza e permette di riannodare il filo della memoria, dalla dimensione domestica a quella geopolitica mediterranea, emblema dell’instabilità del nostro contemporaneo.”

Nella foto, il produttore Edoardo Fracchia ritira il premio.