JEW’S HARP – From Sicily to Yakutia, the Road to Rhapsody

Siamo in Sicilia sulle rotaie dell’Etna. Le rocce laviche del vulcano più alto d’Europa evocano atmosfere lunari. Protagonista assoluto del film, un piccolo pezzo di ferro che suona la musica del cielo e dello spazio: lo scacciapensieri. Diffuso in tutto il mondo, continua da secoli a nascondersi negli angoli di ogni cultura. Un viaggio raccontato in prima persona alla scoperta di un mondo nascosto: etnomusicologi, fabbri e soprattutto musicisti, raccontano come una passione abbia cambiato la loro vita.
Un viaggio cattraverso l’Europa raggiungendo la Yakutia: Mecca dello scacciapensieri.
In questa terra tanto grande quanto sconosciuta, il nostro piccolo pezzo di ferro è ufficialmente strumento nazionale e quotidianamente donne, uomini e bambini lo suonano in un inno alla felicità.
Il film ripercorre miti, leggende e vita quotidiana di magico oggetto musicale: chiave simbolica delle porte dell’anima e della mente.

MOTIVAZIONI DEL REGISTA:

Sono siciliano e in Sicilia lo scacciapensieri è indissolubilmente legato all’idea di mafia. In film come “Il Padrino” o “Salvatore Giuliano” appaiono i “picciotti” mafiosi che lo suonano. In realtà questi “picciotti” prima di essere arruolati nell’esercito mafioso, erano semplici contadini che suonavano lo scacciapensieri nella solitudine dei loro pascoli. Lo scacciapensieri, è da sempre uno strumento per meditare e non per minacciare.
Un altro pianeta

Lo scacciapensieri è uno strumento molto antico, ma il grafico prodotto dalla sua onda sonora è uguale a quello di un contemporaneo sintetizzatore. Tra gli strumenti preistorici, lo scacciapensieri, è l’unico che invece di imitare il suono della voce o della natura, imita il suono del cielo e dello spazio come se provenisse da un altro pianeta.

Progetto di film documentario di Diego Pascal Panarello
in co-produzione con Stefilm

– vincitore del premio “Best Pitch” a Documentary In Europe 2011

– vincitore del crowdfunding sulla piattaforma Indiegogo

– supportato dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Sacha (Yakutia)

– supportato da Khomus Museum

– presentato a WHEN EAST MEETS WEST

per maggiori informazioni visita il sitowww.jewsharpfilm.com